domenica 15 marzo 2009

Lo vuoi un caffè? #034 - Neon Bible


Wings Roma 2009
foto di Giuseppe Pasquali
In Tribunale, in udienza capita a volte di trovarsi in situazioni molto difficili e impreviste, al limite dell'attacco di panico. L'eccezione imprevista, il documento esibito in udienza, un vuoto di memoria... In quei momenti anche il più miscredente cerca l'aiuto e il conforto del divino. Quando mi capita questo mi viene sempre in mente un immagine antica. Quella di un mio compagno del liceo, Ciccio, che prima di una interrogazione particolarmente delicata per il prosieguo della sua carriera scolastica si alzò, e in piedi davanti alla cattedra, con sguardo interrogativo e incazzuso guardando il crocefisso appeso in aula si rivolse direttamente al prncipale chiedendogli: "E tu che stai a fare lassù? Scendi giù e vieni a dare un mano".

7 commenti:

gaz ha detto...

Ciccio era uno tosto, e ci credeva anche... sicuramente il "principale"
(hehehe) lo aiutava!

Ciao :)

Antoine ha detto...

Naturalmente non si scrive ACABH, bisognerebbe leggere i libri che ci si sente all'altezza di citare. Naturalmente non si scrive BREACKFAST. Naturalmente LO VUOI UN CAFFE' e l'ambientazione "legal" di alcuni post puzzano di scopiazzatura. Naturalmente questo commento non passerà la moderazione. Come mai in Italia tutti scrivono ma nessuno legge?

arzach ha detto...

@antoine: come vedi il commento ha passato la moderazione. Poi giusto per chiarire acabh è una storpiatura di achab dovuta alla fretta con la quel ho digitato il titolo e alla quale poi mi sono affezionato. Il libro "Moby Dick" è molto bello e credo che lo abbia letto anche tu o almeno spero. Altrimenti te lo consiglio.Sull'inglese hai ragione non sono molto ferrato e qualche volta capita di massacrare le parole.
L'ambientazione è "legal" perchè nella vita "civile" faccio l'avvocato e "lo vuoi un caffe?" è un titolo consigliatomi da diversi amici che hanno letto i primi post nei quali come poi anche dopo ho intervallato i "fattarielli" che racconto con questo intercalare tipico della mezza mattinata tribunalizia . Scrivimi ancora. Ciao :-)

arzach ha detto...

@gaz: il "principale" spesso se lo dimenticava ciccio e non solo ...:-)))

Antoine ha detto...

Tanto di cappello per come sai incassare le critiche, anche da un perfetto sconosciuto. Ribadisco comunque che non si può ignorare l'esistenza di Duchesne... Un saluto.

arzach ha detto...

Ciao Antoine, grazie per il cappello :-)
Nessuno ignora duchesne al secolo federico baccomo vedi corriere della sera del 16.03 u.s. ma sono cose diverse per impostazione,ambientazione, spirito che le alimenta. Comunque ti confesso che avevo pesnato i accusassi di aver scopiazzato qualche sit com... Questo mi aveva fatto un pò incazzare a dire il vero...Studio illegale lo leggo ed è nei miei link, la raccolta di "fattarielli" che pubblico io invece credo faccia parte del bagaglio di ogni legale più o meno passabile...non pensare sia un lavoro facile questo :-)))) ciao

arzach ha detto...

p.s. il libro non l'ho letto comunque . Com'è? ariciao