domenica 17 maggio 2009

Lo vuoi un caffè? #060 - Too Fast Too Furious Only Stolen Parts

"Non non parte, non parte proprio" - sbuffa il signore in tuta - "Le conviene lasciarla qui e venirsela a riprendere domattina".
Insieme ai suoi amici, tutti componenti della stessa squadra di calcetto, stanno spingendo da circa venti minuti la mia auto su e giù per il parcheggio nel vano tentativo di metterla in moto.
Sono esausti, sudati e ansimano tutti come mantici.
Stasera in studio abbiamo finito molto tardi e quando sono arrivato al solito parcheggio la mia era l'unica macchina parcheggiata.
Entro in auto già pregustando la cena a casa e il letto quando ho la brutta sorpresa.
L'auto non si mette in moto.
Uno, due, tre tentativi nulla ...
Un signore in tuta si avvicina e mi offre gentilissimo il suo aiuto e quello dei suoi amici per provare a mettere in moto la macchina.
Ma dopo vari, inutili tentativi a spinta nulla, non c'è niente da fare...
Ringrazio i miei soccorritori che vanno via e chiamo il mio collega sul cellulare chiedendo soccorso pensando a quante risate si sarà fatto il vecchietto sul balcone difronte a vedere nel parcheggio deserto, illuminato in giallo, una macchina spinta a tutta velocità da un gruppo di tipi in tuta e con alla guida uno in giacca e cravatta.
Torno a casa con la macchina che mi presta il capo - una BMW nera modello transatlantico oceanico.
La mattina successiva dopo aver parcheggiato non senza difficoltà il mostro torno a recuperare la mia macchinetta con il meccanico.
Esperto nella sua tuta costellata di macchie di grasso nero come tante decorazioni apre il cofano e mi dà la ferale notizia: "Avvocà ma qui le hanno fregato lo spinterogeno!!!"
"Come sarebbe a dire mi hanno fregato lo spinterogeno?" - chiedo sorpreso.
"Ma guarda sti figli di puttana... A qualcuno serviva il pezzo e lo hanno fregato dalla sua senza nemmeno disturbarsi di fottersi la macchina" -
mi spiega esperto, sospettosamente esperto.

Il pezzo di ricambio, usato, che mi monta in sostituzione temo sia di dubbia provenienza e mi costa, per l'epoca, una piccola fortuna.
Da allora, si tratta di un episodio accaduto qualche anno fa, peraltro mi tengo lontano dai campi di calcetto.
Non vorrei che qualcuno dei miei soccorritori di quella sera mi riconoscesse e me la facesse pagare per tutta l'inutile fatica fatta.. 
"Lo vuoi un caffè?" - chiede quello
"Lungo però " - risponde l'altro

4 commenti:

Eki Qushay Akhwan ha detto...

I like the moment and the emotion you captured here. Thanks for linking my blogs. I'll link yours back at Bandung Daily Photo.

Chapa ha detto...

Muito boa foto.

arzach ha detto...

@ eki qushay akhwan: ok frined . :-)

arzach ha detto...

@ chapa e vero. peccato che non sia la mia. Ma è molto, molto bella ...ciao