lunedì 29 giugno 2009

Lo vuoi un caffè? #078 - Diamonds on the soles of her shoes

Foto tratta dal sito
http://ugandascarlettlion.blogspot.com/

La passione delle donne per le scarpe è uno dei grandi misteri dell’universo.
Questo è un dato di fatto accettato dal DNA di qualsiasi uomo.
Cosa spinga una donna ad entrare in ogni negozio di scarpe, a fermarsi innanzi ad ogni vetrina che esponga calzature, a provare necessariamente ogni più improbabile tipo di calzari, a commentare e discutere ferocemente con le amiche ogni modello appena commercializzato rimane davvero uno dei più grandi ed insondabili misteri che mente umana possa affrontare.
Lo sfoggio delle stesse da parte delle colleghe e delle clienti nei corridoi del tribunale è un rito quasi sacro.
E per chi sa osservare spesso vengono fuori anche alcune chicche.
Senza un preciso ordine cronologico e a caso si citano:
Scarpe in tela, “da ginnastica” come si diceva una volta, nera, modello Superga… ma con tacco da dieci. Estrose.
Espadrillas con tacco decorato a motivi optical anni settanta in bianco e nero. Lisergiche
Ciabattine, essenziali e semplicissime. Una suola e una striscia di pelle a trattenere il piede montata su tacco a stiletto con una base larga due micron. Come si possa mantenere l’equilibrio non so. Precarie.
Stivaloni mezza gamba viola in una specie di velluto raso. Trasgressivi.
Scarpe nere con tacco dodici a spillo. Il che fa venir su a chi le indossa un gran bel culo e la fa assomigliare un pò Jessica Rabbit ma senza? Come sarà senza? Ingannatrici.
Calzari “alla romana” allacciati al polpaccio. Bisogna però avere la gamba e il polpaccio giusti altrimenti si rischia l’effetto mortadella. Avete presente la retina contenitiva? Gustosi.
Scarpa da basket rossa indossate sotto minigonna ascellare. Azzardate.
Scarpe da passeggio o “da ginnastica” come si diceva una volta decorate con l’emblema di “Hello Kitty” sotto sobrio tailleur. Cartoon?
Scarpe in coccodrillo, o qualche bestia simile, scaglie comprese, di colore blu, indossate sotto i jeans. Contronatura.
Scarpe con decolletè ampio dalla linea sobria ed essenziale, eleganti. Belle come e pure le gambe di chi le indossa. Voyeur …

Lo vuoi un caffè?” – chiede quello
Calza a pennello questa tua proposta”– risponde pronta l’altra.

Music for this post: Paul Simon – Diamonds on the soles of Her Shoes – Graceland http://www.musicaememoria.com/paul_simon_graceland.htm; http://www.musicaememoria.com/paul_simon_graceland.htm

18 commenti:

Anonimo ha detto...

ma perchè non racconti mai di quando sei vnuto al cinema con due scarpe diverse ai piedi (una camper pelotas nera e una reebok da ginnastica bianca)?

zelda

ela ha detto...

..ho riso tantissimo! come non darti ragione.. E' una dipendenza psicologica che conosco molto bene. Oggi, per esempio, ho visto dei sandali blu in cuoio con un'allacciatura quasi invisibile alla caviglia.. devono essere mie, prima che qualcun'altra se ne appropri! praticamente, una lotta all'ultima conquista. E poi, non puoi capire la silenziosa soddisfazione quando gli occhi delle vinte "rivali" si soffermeranno su quel mistero.. Ma vogliamo parlare delle borse??!! bravo arz!

Inés ha detto...

"(una camper pelotas nera e una reebok da ginnastica bianca)" un eccentrico.. quasi, quasi mi superi!

Anonimo ha detto...

@ z. : ma quello estro, è originalità...e distrazione somma

gaz ha detto...

Bella carellata... e bei ritratti!
Ti confido un segreto shhh (a noi donne piacerebbe provarle tutte, almeno una volta)... eh eh eh!

Ciao Arzach

Anonimo ha detto...

...doppia scarpa .... grande zelda ..racconta, racconta....Igor

Anonimo ha detto...

eravamo fidanzati da poco. una sera, dopo il lavoro, siamo andati al cinema e mentre lui guidava per arrivare, io ragliavo a proposito del suo ritardo e altri dettagli tipici. poi quando siamo scesi dall'auto non potevo credere ai miei occhi e smettere di dire oh mio dio mentre lui mi chiedeva candidamente, che c'è, guardandosi la polo in cerca dei suoi consueti sbrodoli. si guardava i piedi e continuava a non accorgersi di avere due scarpe diverse fino a quando non ho comiciato a fotografarlo.
ha poi ammesso di aver ricevuto i clienti in quelle condizioni per tutto il pomerggio.
siamo quindi entrati nel cinema e a lui non gliene fregava niente di sembrare un pazzo anche quando ha attraversato una massa di gente per comprare una fanta e quando abbiamo aspettato che si aprissero le porte.
è un eccentrico, si.
è un impiastro, si.
va bene così :-)

zelda (a short tale of)

Antonella ha detto...

No io non amo tanto le scarpe. Ma quelle che ho anche se poche devono essere particolari. So però che una mia amica quando è triste compra scarpe.

Anonimo ha detto...

O prode Arzacco,
del diritto uomo di punta
e, talvolta, pure di tacco
Lo coraggio dimostrato
nel, con differente calzare, la folla attraversare
per la bella Zelda un fanta comperare
di te mi fa dire
che non un eccentrico tu sei
ma un vero cavaliere

Igor

arzach ha detto...

@ pippi: quella foto è stata messa volutamente..cosi per ricordare che si ride e sischerza ma che c'è anche gente che di scarpe, anche volendo non può parlarne
@ ela : verdremo che si può fare per le borse. anche se questa è nell'ambiente una mania trasversale, almeno per quelle da lavoro
@ inès : e perchè?
@ anonimo: una difesa debole ...ma grazie lo stesso :-)
@ gaz: lo so lo so :-)

arzach ha detto...

@ zelda : leggi, leggi quel che scrive Igor :-)
@ Igor non so chi tu sia ne perche appari di tanto in tanto nel mio blog però le tue incursioni in rima - più o meno azzeccata- mi fanno sempre divertire :-)
@ antonella: donne, donne... :-)

Stella ha detto...

Io ho sandali di pitone blu col cinturino alla caviglia (tacco a spillo 12, che indosso con i jeans...ma a quanto pare andiamo tutte nello stesso negozio, a meno che quella che hai visto quel giorno ero io...;o)
bel post arzach ;o)

arzach ha detto...

@ stella : sandali di pitone blu con cinturino alla caviglia tacco a spillo 12....wow :-) p.s. grazie per complimenti

arzach ha detto...

@ tutti: non avrei mai pensato che questo post "modaiolo" avrebbe avuto tanto successo..pur essendo l'argomentouno dei più "scottanti":-) Si attendono spiegazioni sul fenomeno. Nel frattempo mi chiedo
se per caso non abbia un futuro come giornalista di moda? forse mi sto montando un pò :-)

Anonimo ha detto...

posta la foto che abbiamo fatto alla camper di madridd

z

Anonimo ha detto...

...e se vi raccontassi delle scarpe dell'agente immobilare alla quale mi son rivolta ieri?
...meglio di no... rivoltanti.. ciao Monica74

Anonimo ha detto...

tu si matt arzacc...pur l scarp d le femn ste vit

arzach ha detto...

@ anonimo: sarò matto ma ti faccio notare che i "particolari" sono importanti, molt importanti...:-)