lunedì 18 gennaio 2010

Lo vuoi un caffè? #124 - Sudoku

Queen Justice
photo by Marc G.
Con A. stiamo aggiornando l'agenda di studio controllando e ricontrollando, una per una, tutte le date delle udienze fissate per l'anno in corso.
Ogni volta che faccio questa verifica mi rendo conto di quanto sia difficile seguire le proprie cause.
Non perchè siano tutte dannatamente complicate quanto proprio per la difficoltà di seguire fisicamente i miei fascicoli nel loro peregrinare di armadio in armadio, di cancelleria in cancelleria, di giudice in giudice, di udienza in udienza.
Data la situazione ai limiti spesso del collasso degli uffici - altro che "processo breve" - dove eroici cancellieri convivono con assoluti incapaci, capita spesso di trovare nella propria casella postale messaggi inviati del servizio che informa dei rinvii d'ufficio del Tribunale che recita testualmente: "Gentile utente, con la presente siamo a renderLe noto il rinvio d'ufficio dell'udienza, secondo quanto riportato sotto in dettaglio: Giudice: Dott.ssa X, Data udienza già fissata: 00/00/2010 - Data di rinvio: 00/00/2010 - Motivo del rinvio: aspettativa del Magistrato. Osservazioni:Udienza di previdenza tranne cause ex dott.ssa Y. Cordiali Saluti." o "Giudice: Dott. WWW - Data udienza già fissata: 00/00/2010 -Data di rinvio: 00/00/2010 - Motivo del rinvio: malattia del magistrato. Osservazioni: N.B.: Solo i fascicoli n. 345/98-2632/99-2650/09-2770/09." .
Riportare quanto cosi comunicato mi costringe a rispolverare le mie scarse nozioni di algebra perchè capire a che data è stata rinviata un udienza è un pò come fare le equazioni, una sorta di sudoku giuridico.
E quando il messaggio arriva per tempo, e non come in alcune occasioni è accaduto dopo, uno si organizza.
Il bello comincia quando girovagando per i corridoi si apprende, casualmente il più delle volte, che il giudice C. è stato trasferito ad altro incarico e che le sue cause vanno al dott. T, oppure ci si sente dire dal cancelliere che dato che il dott. D lascia l'incarico il suo ufficio resta bloccato per almeno "un anno, un anno e mezzo", o ancora di leggere, scritto in caratteri piuttosto minuscoli, che "(...) le prove testimoniali e gli interrogatori formali delle cause "....e giù l'indicazione di una cinquantina di fascicoli "già fissate per il pomeriggio alle ore 16.00 saranno effettuate a decorrere dalle ore 09.00 in poi"
E comunque nonostante tutta l'attenzione che uno può metterci e dopo aver verificato la mattina stessa sul terminale interno del tribunale la data di udienza può capitare che il tuo fascicolo in udienza non ci sia .
Disperato dopo una buona mezzora di vane ricerche chiedo lumi all'arcigna cancelliera che a) prima mi rimbotta dicendo che ero io che non riuscivo a trovarlo sto benedetto fascicolo e che dovevo cercarlo meglio, b), che comunque è colpa degli avvocati se non si trovano i fascicoli perchè siamo tutti sciatti e casinisti e c) infine, mossa a compassione, o per un redivivo scrupolo di coscienza non saprei dire, si è decisa a controllare e ha verificato che si, effettivamente la mia causa era stata rinviata ad altra data circa venti giorni prima dell'udienza indicata e che, si, effettivamente non risultava inviata alcuna comunicazione di ciò al sottoscritto.
Poi mi ha guardato - dovevo avere il viso stravolto dalla rabbia - e mi ha sorriso.
Sono stato tentato di mandarla affanculo ma mi sono trattenuto - giuro !- appena in tempo.


"Lo vuoi un caffè? " - chiede quello
"Adavaer?" - risponde sorpreso l'altro

4 commenti:

anna the nice ha detto...

Ma, avvocato, questo casino esiste in tutti i tribunali d'Italia o solo al sud?

arzach ha detto...

@ anna the nice: c'è casino ovunque ..con diverse gradazioni anche all'interno dello stesso tribunale. ci sono sezioni più "fortunate" ed altre meno, uffici giudiziari ed altri meno...
il problema è complesso - numero di cause, lentezza di alcuni magistrati, eccessiva farraginosità norme processuali, mancaza di personale - magistrati, cancellieri uscieri, poca informatizzazione dei servizi ... altro che processo breve. Il processo sarebbe più che breve normale se funzionasse la macchina .
Il processo breve a mio parere oltre che incostituzionale è anche inutile e dannoso se non per alcuni. Alfano e Gasparri possono dire che riguarderà solo l'1% dei processi ma non è affatto vero...
ci saranno guai...

Claudia ha detto...

se tutto ciò non fosse vero ci sarebbe da ridere.... caro avvocato ..ti ammiro perchè ti sento fuori dal coro ma non ti invidio...avrai uno "stomaco tanto" ad avere a che fare con un ambiente del genere... dopo il caffè che digestivo prendi?

arzach ha detto...

@ claudia: purtroppo è tutto tragicamente vero e c'è davvero poco da ridere ... p.s. lo stomaco non esiste più da tempo ...distrutto dalla rabbia e..e da 3000 caffè!!!! :-))))