mercoledì 25 maggio 2011

Lo vuoi un caffè? # 245 - Latinorum

Ape / Apis
foto di arzach

Il collega C e il collega L si incontrano nel corridoio del Giudice di Pace e dopo aver adempiuto i rispettivi doveri ed essersi fatti la fatidica domanda: “Lo vuoi un caffè?” si recano al bar, allegri e spensierati e belli baldanzosi.
Si presentano alla cassiera per fare lo scontrino.
“Allora, un decaffeinato e…” - dice il primo.
“…un caffeinato” - completa il secondo con fare sgargiante.
“Prego?” - chiede la cassiera spaesata dall’insolita richiesta.
“Un decaffeinato ed un caffeinato” - le ripete C, sorridendo soddisfatto di poter replicare la sua "spettacolare" battuta e aspettando la reazione della tipa.
Ma quella, non gli da alcuna soddisfazione, e, anzi, gli risponde acida come una professoressa zitella puntualizzando: “Avvocato, in latino il DE è un privativo. Lo si aggiunge a un sostantivo per produrre un altro sostantivo con significato inverso. Non ha senso toglierlo per ricavarne un neologismo con significato aggiuntivo…. " lasciandoli a bocca aperta entrambi.
"Il caffè viene un euro e cinquanta!”
- chiude lei sogghignando

Lo vuoi un caffè?" - chiede quello
“Solo senza genitivo però!" - risponde l'altro

Danke a CTD per ispirazione

3 commenti:

anna the nice ha detto...

miticaaaaaaaaaa... la voglio conoscere...
A

Anonimo ha detto...

vedi la disoccupazione intellettuale dove conduce?
(stai bene? Ti chiamo prossimamente)
Carlo

betapetr ha detto...

ahahahhaahhahahah!!!!!!!!!!!!! Bella questa....una donna davvero in gamba!!!! ahahhahahha!!!!!!!! ;-)))))))))))))))))))))))))))))))))))))))