martedì 23 febbraio 2010

Lo vuoi un caffè?#139 - Cupe Vampe

A dancer of the Momix Dance Theatre Company performs a scene of "Bothanica" at the Olympic Theatre in Rome February 3, 2010. (REUTERS/Alessandro Bianchi)

Sono oramai tre ore che si discute del rifacimento del prospetto del palazzo e siamo ancora al primo punto dell’ordine del giorno e, oltre la evidente stanchezza dei contendenti, finalmente, si intravvede un embrione di accordo.
La “Santa alleanza dei condomini del primo e del secondo piano” alleata con gli “Unionisti dei garages” e che, di fatto, detiene la maggioranza relativa dei millesimi, ha lanciato una proposta per “risolvere” l’annosa questione.
La “proposta” pur messa a dura prova da un fuoco concentrico di osservazioni, obiezioni, eccezioni tiene malgrado la clamorosa diserzione del sig. T. – millesimi 82,00 – schierandosi, a sorpresa, con gli “Urlatori uniti”, e guadagnandosi in un colpo solo l’imperituro odio del suoi ex amici e l’agnome eterno di Giuda.
La labile intesa si sta consolidando anche con i “Possibilisti a condizione che”, ala scissionista degli "Scissionisti della scala B” spaccatasi, come al solito a metà dopo le prime discussioni.
"Alleanza del terzo piano",“Urlatori Uniti” e “Oltranzisti malgrado tutto”, l’altra ala dei fu “Scissionisti della scala B” scatenano un fuoco di sbarramento verbale nel tentativo di ritardare l’inevitabile sconfitta della loro “controproposta”, invero identica a quella degli avversari ma formulata con parole diverse.
I “Frettolosi del Pian Terreno” ed i “Liberi Ritardatari Cronici” questa sera, data l’importanza della posta in gioco, sono stati arruolati mano a mano che si son presentati in assemblea nei due schieramenti, quelli che si sono rifiutati sono stati triturati da salve pesanti di artiglieria verbale, al punto che, intimiditi, non osano nemmeno aprire bocca.
I “Silenziosi Indipendenti”, trincerati come al solito nella loro apparente neutralità, hanno problemi di ricezione e sembrano non sapere come comportarsi.
Il loro legale, che io conosco molto bene, sapendo della riunione e, soprattutto, conoscendo l’ordine del giorno ha prudentemente spento il cellulare.
L’amministratore, inutile come i caschi blu dell’ONU in certi conflitti irrisolvibili e provato nemmeno avesse spaccato pietre l’intera giornata sotto il sole, comincia a redigere il verbale.
Sul fondo della sala a intermittenza si odono violenti scoppi sonori per fatti avvenuti circa trenta anni fa tra due componenti della “Santa Alleanza” che contribuiscono a tenere alta la tensione.
L’accordo proposto prevede, testualmente, di “richiedere preventivi per l’effettuazione dei lavori al fine di valutare l’offerta più conveniente”.
Alzo prudentemente il ditino – potrebbero sempre staccarmelo a morsi non si sa mai - e intervengo per far notare un piccolo particolare, ovvero che nessuno sa quali sono i lavori da fare.
Segue un momento, magico, di sbigottito silenzio.
Poi è il caos.
Ogni alleanza e ogni parvenza di legame, ogni residuo di civiltà e di ubanità salta …
E’ l’anarchia, il tutti contro tutti …
Questa sera non si faranno prigionieri
Se qualcuno dovesse uscire “vincitore” da questa assemblea provvederà a decapitare personalmente tutti gli altri e a mutilarne i cadaveri usando il tagliacarte dell’amministratore.

Lo vuoi un caffè?”– chiede quello
Si , prima che mi addormento” – risponde l’altro (Mucias gracias a LDG cui è dedicato questo post)
music this post: CSI - Cupe Vampe

2 commenti:

anna the nice ha detto...

Beati voi.... 'Prima' nel nostro condominio c'era uno che si opponeva sempre a tutto e che grazie al fatto che le riunioni erano sempre disertate da alcuni condimini, non ci permetteva mai di raggiungere il quorum per le decisioni da prendere. E regalava sempre delle noiosissime e avvelenate prediche, condite con sorrisi ironici e di sufficienza, a noi, poveri ignoranti della materia.
Un giorno è morto.
Il problema è che 'dopo' la situazione non è cambiata poichè la madre che abita nello stesso condominio e che prima disertava le riunioni, ora ha rimpiazzato la figura del figlio e vota sempre 'contro' in memoria di.
Meno guerra si ma identico risultato.
Indovina cosa aspettiamo per ripitturare il palazzo?
.......
Anna

arzach ha detto...

@ anna the nice : ma è ovvio che si formi una nuova maggioranza ;-)