sabato 10 aprile 2010

Lo vuoi un caffè? #158 - Hands e' kit è murt!

The white raven
on www.photo.net

Farsi pagare dai clienti diventa ogni giorno più difficile e impegnativo.
A questo penso con uno stato d’animo tra il rassegnato e l’incazzato nero mentre spiego la proposta ricevuta dalla società assicuratrice al sig. C relativa al suo piccolo sinistro.
La società propone di risarcire il danno e le spese, anche legali, del sig. C con una somma onesta allo scopo di evitare il giudizio.
Spiego al sig. C. che se accetta questa proposta si evita un giudizio lungo e, comunque, sempre soggetto all’ alea del giudizio e porta a casa il risultato subito e senza tirar fuori altri soldi.
Il sig. C. è tentato di accettare ma allo stesso tempo è indignato perché cosi “ …non ci guadagno niente” - note for aliens la stragrande maggioranza di quelli che fanno un incidente automobilistico con danni di piccola entità, ha la pretesa di comprarsi con il risarcimento la macchina nuova o in alternativa di farsi una bella vacanza ai Caraibi.
Il sig. C. mi si rivolge invitandomi a mettermi “una mano sulla coscienza e vienimi incontro”.
Cioè mi invita, come se fosse la cosa più naturale del mondo, a rinunciare a parte del mio compenso – che, peraltro, mi pagherebbe, in caso di accettazione della proposta, non lui ma la sua l’assicurazione – per darlo a lui e consentirgli di realizzare un guadagno dal suo incidente.
A fronte delle mie, ovvie, osservazioni sull’argomento comincia pure ad alzare la voce quasi lo stessi derubando.
La smette solo quando gli indico la porta del mio studio e, apparentemente placatosi, firma la quietanza.
Adesso quando arriverà l’assegno so già che dovrò trattenerlo in ostaggio per precauzione finchè non mi paga.
Situazione imbarazzante e penosa allo stesso tempo.
Comunque che sia chiaro a tutti il prossimo che parla male di me, della mia attività, della mia categoria definendoci “ladri”,“parassiti” o mettendo in dubbio l’attività svolta si becca una bella mazzata nei denti con la mia nuova mazza da baseball.
Io vi ho avvisati.
Adesso fate voi
Mettetevi una mano sul cuore e, soprattutto, l’altra sul portafogli e pagate le mie note senza protestare.

Lo vuoi un caffè? “ – chiede quello
Si però paga tu che ho dimenticato il portafogli in auto” – risponde l’altro

6 commenti:

anna the nice ha detto...

carissimo, di tutta la categoria salvo solo te e qualche avvocato idealista. Ma per il resto dei tuoi colleghi, avrei molte cose da dire.
Anzi mi sa che te le ho già dette.
Anna

Emanuela ha detto...

anch'io ci andrei piano a difendere l'intera categoria a partire dalla tua personale integrita' e dedizione...
invece mi piace l'idea della mazza da baseball, rompe lo stereotipo dei mezzi di difesa/offesa personale che vanno per la maggiore da quelle parti e apporta un tocco di american glamour alla situazione. felice di saperti cosi' ben equipaggiato : )

arzach ha detto...

che la categoria, la mia, non goda di grande considerazione e'cosa nota e antica; che parte della stessa categoria dovrebbe essere fucilata senza processo e' opinione condivisa e sostenuta anche da quella parte dell' avvocatura che si ostina a fare bene questo mestiere; che la gwnte innanzi ai soldi non capisca piu nulla e' altrettanto noto ... e quidi care amiche vi do anche ragione ma quando dopo che hai vinto una causa devi stare ad aspettare mesi per essere pagato perche il cliente con i soldi del tuo onorario ha fatto un investimento, deve finire di pagare prima le rate del condizionatore, tenta di darti meno soldi giocando sul colore simile delle banconote da 50 e da 10 euro, o , con l'aiuto di sedicenti colleghi ti accusa di aver falsificato la firma sotto il mandato di una causa peraltro vinta credo che un minimo di legittima difesa sia doveroso e che una minima rivisitazione in positivo di certi atteggiamenti sia doverosa. ciao girls

arzach ha detto...

@ anna the nice: lo so anna lo so
@ emanuela: vada per il tocco glamour della mazza da baseball. ma che armi da difesa pensi si usino solitamente da queste parti? I bazooka? Mi preocciupi :-)

Emanuela ha detto...

arzach, veramente avevo in mente certo artigianato locale e tradizionale come il serramanico e la doppietta, ma probabilmente mi devo aggiornare:)

arzach ha detto...

@emanuela::-DDDD e una bella roncola magari un po arruginita per il tetano